Cosa Visitare in Toscana?

Colline Toscana

D’estate come d’inverno la Toscana è una delle Regioni preferite dai turisti italiani e stranieri. E questo anche perché la Regione dal punto di vista dei trasporti è ben connessa grazie a tanti collegamenti nazionali ed internazionali con l’auto, con l’aereo oppure prendendo il treno. Ma volendo scegliere, e supponendo ad esempio di voler trascorrere una settimana di vacanza nella Regione, cosa visitare in Toscana?

Cosa visitare in Toscana, Firenze città d’arte per eccellenza

Ebbene, almeno una volta nella vita la città da visitare è Firenze visto che è universalmente riconosciuta come la culla dell’arte e dell’architettura. Proprio a Firenze, non a caso, ebbe origine il Rinascimento con la conseguenza che trattasi in Italia della città d’arte per eccellenza. Per avere la conferma in merito basta infatti visitare a Firenze gli Uffizi, il Duomo, il Palazzo Pitti. Ed ancora Santa Croce, Piazza della Signoria  e Ponte Vecchio.

Cosa visitare in Toscana: Siena tra Palio, banche e qualità della vita

Per gli amanti dell’arte, della storia e della cultura, la città da visitare in Toscana dopo Firenze è Siena. Nota per il Palio, Siena è infatti una delle città con il più rilevante patrimonio storico, artistico e paesaggistico del nostro Paese. E non a caso da oltre 20 anni, e precisamente dal 1995, l’Unesco, Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, ha inserito il centro storico di Siena tra i Patrimoni dell’Umanità. Nota anche per la sede della banca più longeva al mondo, ed anche la più antica in attività, il Monte dei Paschi, Siena è tra l’altro tra le prime dieci città in Italia per qualità della vita in accordo con il Rapporto che annualmente viene pubblicato dal Quotidiano economico e finanziario ‘Il Sole 24 Ore’.

Cosa visitare in Toscana, le località balneari

Se la vacanza programmata in Toscana cade nel periodo estivo, tra arte, cultura e storia non si può inoltre rinunciare a visitare una delle tante e splendide località balneari della Regione tra quelle note e quelle meno note, dall’Isola d’Elba al lido di Camaiore e passando per Rosignano Marittimo, Punta Ala, Forte dei Marmi e Pietrasanta. Non a caso, nel 2016, la Regione Toscana si è confermata al secondo posto tra le Regioni italiane con il maggior numero di Bandiere blu assegnate alle sue spiagge in accordo con il noto riconoscimento annuale della Fee, la Foundation for environmental education.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *